Il Bel Paese: di Antonio Stoppani.

Ci sono dei libri che arrivano nella nostra vita, così, come le onde della risacca.

A fianco del nostro negozio di ottica di famiglia, c’era, tanto tempo fa, un piccolo negozio di libri e fumetti usati. Frequentato da artisti ed appassionati.

Mio padre aveva un ottimo rapporto con il proprietario, che spesso gli proponeva vecchi libri, arrivati da biblioteche dismesse o vendute dai figli o nipoti di anziani deceduti.

La pagina con dedica del libro in mio possesso.

La pagina con dedica del libro in mio possesso.

Capitò, una volta, intorno al 1980, questo librettino. Una bella copertina rosso fuoco con impressioni in oro ed inchiostro nero. Glielo regalò, in cambio di chissà quale sistemazione degli occhiali. Ha girato per anni fra gli scaffali della casa, leggicchiato per curiosità e fonte di piccole ispirazioni.

Così, per caso, ne scopersi la piccola rarità. Era “Il Bel Paese” di Antonio Stoppani. Un libro edito per la prima volta nel 1876. L’edizione che ho fra le mani è del 1910. Una edizione per le scuole italiane “Cogli accenti tonici sulle parole, ad uso delle scuole ed indice alfabetico“.

Il libro nella storia

Pubblicato per la prima volta nel 1876, il libro si presenta come un saggio di scienze naturali riferite al territorio italiano. L’autore utilizza l’artificio di narrazioni rivolte a dei nipoti da parte di uno zio, un anziano naturalista che narra le sue avventure di ricerca lungo lo Stivale.

La scoperta è affascinante e piena di sorprese, spinta dalle domande dei piccoli ascoltatori e dai dubbi sollevati dai pochi adulti presenti alle serate.

La copertina dell'edizione del 1910.

La copertina dell’edizione del 1910.

Il libro ha avuto un grande successo fra la fine dell’800 ed i primi decenni del ‘900, tanto da diventare il libro di lettura nelle classi elementari delle scuole dell’epoca. Nel 1906, la Galbani utilizzò il titolo del libro per dare il nome e lanciare il famoso formaggio, prodotto ancora oggi. Fino a non molti anni fa, sulle forme era riportata la foto dell’autore.

Antonio Stoppani al suo scrittoio.

Antonio Stoppani al suo scrittoio. Incisione.

L’aspetto didattico, in queste edizioni per la scuola, aveva due obiettivi: la conoscenza delle bellezze naturali dell’Italia e la lettura con i giusti accenti. Il testo, infatti, era particolarmente curato: tutte le parole riportavano gli accenti necessari ad una corretta pronuncia, anche quando la presenza degli accenti non fosse strettamente necessaria.

La mia curiosità

Bene, ve lo confesso, questo libro mi ha incuriosito non poco. Il forte legame con la campagna (ascoltate nel podcast il primo capitolo, o meglio, la prima serata) me lo ha reso empatico e fortemente evocativo.

Leggere (ed ascoltare) i racconti sul territorio: campagna, montagna o mare che sia, ci fa scoprire una Italia inaspettata, lontana dalle grandi città e con lo sguardo rivolto, invece, sugli ampi spazi fra i nuclei di concentrazione antropica, quegli spazi da recuperare, in questo tempo di riconciliazione con il territorio, con la ricerca di vissuto a contatto della terra.

Una pagina del libro di Antonio Stoppani.

Una pagina del libro di Antonio Stoppani. Il Bel Paese.

La decisione

Non sono certo un gran dicitore, ho grandi pecche nella pronuncia e nei tempi. Luca Ward o Pino Insegno mi caccerebbero in pochi secondi se mi ascoltassero leggere dietro ad un microfono. Eppure, nonostante questa drammatica consapevolezza, mi sono voluto sfidare in questo lavoro di lettura.

La qualità non sarà certo la migliore, il fine è solo quello di far conoscere le parole di questo libro, da ascoltare con benevolenza ma con attenzione, rivolgendo la concentrazione necessaria per cogliere la straordinaria attualità delle parole del libro.

I podcast

Mi sono divertito a proporre la lettura integrale del libro “Il Bel Paese” di Antonio Stoppani in puntate su Spreaker.

Il forte legame con la campagna e con le bellezze naturali dell’Italia, lo rende parte integrante di questo Blog, dedicato al ritorno ad una vita serena, vicina alla terra ed alle sue bellezze.

L’ascolto

Bene, potete iniziare a conoscere i racconti dello zio Stoppani. Elencherò le puntate qui sotto, via via che le pubblico su Spreaker. Le potete trovare, comunque, anche su altre piattaforme di Podcast.

Ascolta “Il Bel Paese – Serata 1 – Prima parte” su Spreaker.

Ascolta “Il Bel Paese – Serata 1 – Seconda parte” su Spreaker.

Ascolta “Il Bel Paese – Serata 1 – Terza parte” su Spreaker.

Ascolta “Il Bel Paese – Serata 2 – Prima parte” su Spreaker.

Ascolta “Il Bel Paese – Serata 2 – Seconda parte” su Spreaker.

Ascolta “Il Bel Paese – Serata 2 – Terza parte” su Spreaker.

Ascolta “Il Bel Paese – Serata 3 – Prima parte” su Spreaker.

Ascolta “Il Bel Paese – Serata 3 – Seconda parte” su Spreaker.

Ascolta “Il Bel Paese – Serata 3 – Terza parte” su Spreaker.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.