Crostata di pere e noci: una dolcezza autunnale.

La ricetta per una crostata.

Vivere in campagna vuol dire anche riscoprire sapori ed atmosfere che la città difficilmente consente.

Oggi ci siamo divertiti a preparare una bella e buona crostata di pere e noci, utilizzando la marmellata di pere realizzata qualche giorno fa.

Quasi tutti gli ingredienti sono chilometro zero, anzi, si tratta proprio di pochi metri! La marmellata l’abbiamo fatta da poco, utilizzando le pere del nostro albero; le uova sono offerte dalle nostre simpatiche galline; le noci raccolte sotto il monumentale albero di fronte le nostre finestre.

Per la farina, lo zucchero ed il burro, ancora non siamo in grado. Quindi, per quest’ultimi ingredienti siamo andati dal nostro negoziante di fiducia.

Ma non perdiamo tempo, vediamo subito quali ingredienti ti occorrono:

Ingredienti e quantità

  • Farina: 500 grammi.
  • Burro: 200 grammi.
  • Zucchero: 200 grammi. (puoi utilizzare anche zucchero di canna)
  • Uova: 2 intere + un tuorlo.
  • Marmellata di pere: a piacimento (noi ne abbiamo utilizzato circa ½ chilo).
  • Noci: il gheriglio di 5-6 noci.

Preparazione della pastafrolla

Devi setacciare la farina, questo per fargli incorporare aria e ridurre la formazione di grumi. Fai una fontana sulla spianatoia di legno ed all’interno sbatti le uova con una forchetta.

A parte, in una terrina, amalgami lo zucchero con il burro sciolto. Attenzione, non riscaldato, soltanto fuso.

Dopo aver ben mescolato lo zucchero con il burro, lo versi nelle uova sbattute e continui a mescolare con la forchetta, unendo via via la farina prendendola con la forchetta dalla fontana, che funge anche da contenitore per l’impasto ancora semiliquido.

Quando l’impasto raggiunge una consistenza adeguata, devi continuare con le mani, fino a raggiungere l’aspetto che puoi vedere qui sotto.

L'impasto della pastafrolla.

L’impasto ancora non completamente lavorato

In questa fase è ancora un po’ appiccicoso. Continua a lavorare incorporando tutta la farina che ancora è sparsa sulla spianatora.

Non devi lavorarlo molto, quando è al punto giusto avrà un aspetto lucido e con una consistenza particolare: morbido ma che tende a fratturarsi.

La giusta consistenza dell'impasto della pastafrolla.

L’impasto della pastafrolla pronto per essere messo in frigo.

A questo punto lo puoi rimettere nella terrina dove hai amalgamato burro e zucchero (bel lavata), oppure avvolgerlo nella pellicola trasparente e lo metti in frigo per almeno un’ora. Noi lo abbiamo preparato la sera prima.

Dopo un’ora di frigo (o la mattina dopo), lo rimetti sulla spianatoia e continui a lavorarlo tanto da riammorbidirlo appena, bastano uno o due minuti.

Ne tagli via un quarto che ti servirà per le guarnizioni.

Della parte più grande ne fai una palla per poi appiattirla e spianarla con un mattarello.

Stendi la pastafrolla.

Si lavora di braccia e polsi.

Devi realizzare un disco di poco di più di 30 centimetri.

Prendi uno stampo per crostate di 30 centimetri, di quelli con il bordo basso, imburralo per bene e fai aderire un poco di farina sullo strato di burro.

Con delicatezza, ma rapidamente, prendi il disco di pastafrolla e mettilo nello stampo. Dico rapidamente perché la pastafrolla è fragile e potrebbe spezzarsi se indugi un po’.

Se tutto è andato bene, ti ritroverai con il disco di pastafrolla ben posizionato e che forma un piccolo bordo lungo la circonferenza dello stampo.

Ora, la marmellata.

Iniziamo ad aggiungere la marmellata.

Nella foto non ci sono, ma è bene praticare qualche forellino con una forchetta sul disco, in caso contrario, durante la cottura potrebbero crearsi delle bolle d’aria fra stampo e pastafrolla. Nulla di grave, ma è meglio fare i buchetti!

Stendi in modo omogeneo la marmellata di pere ed alla fine, con la pastafrolla messa da parte, lavorandola con le mani sulla spianatoia, realizza un lungo “sigaro” che disporrai lungo il bordo. Schiaccialo poi con i rebbi di una forchetta per farlo aderire alla parte rialzata del disco di fondo. Le impronte della forchetta andranno inoltre a creare un piccolo motivo decorativo.

Se ti avanza ancora della pastafrolla, fai dei “sigari” più sottili e disponili con il disegno che preferisci sulla marmellata.

Infine, dopo averli sminuzzati grossolanamente con la lama di un coltello, fai cadere sulla marmellata i gherigli delle noci.

Ed ora, in forno a 180° per 25-35 minuti.  Fai attenzione, i tempi di cottura variano da forno a forno quindi, controlla sempre. Non vorrai accorgerti di aver perso tutto sentendo un dolciastro odore di bruciato!!

Tutta da gustare.

Il risultato finale. Buon appetito!

Spero che questa piccola guida su come realizzare una autunnale crostata di pere ti sia stata utile.

Condividila con altri buongustai come te! 🙂

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.