Il cellulare: come ritrovarlo se lo hai perso.

Come ritrovare lo smartphone che hai perso in campagna.

Questo è un articolo apparentemente fuori tema, ma poi non tanto.

Parliamo di una applicazione web che ti permette di ritrovare il tuo smatphone Android se lo hai smarrito.

Ma, come è capitato a me, puoi perdere il cellulare mentre lavori nell’oliveto, oppure nell’orto o comunque in mezzo ai campi.

Quindi anche se sei un contadino, occasionale o navigato, potrai trovare utili questi suggerimenti.

Se hai un account Google ti sarà molto facile rintracciarlo, anche in mezzo all’erba alta (o semplicemente in casa o in cantina).

Come dicevo, personalmente ho smarrito il mio telefono mentre potavo gli ulivi e lui si era ben nascosto fra le tante fronde sparse in mezzo ettaro di terra. Ho cercato per diverso tempo ma senza risultato, è così che ho scoperto questo sistema che ti sto descrivendo e che si è rivelato risolutivo.

Come fare?

Dopo che hai battuto palmo a palmo i posti in cui pensi di averlo smarrito e sei deluso, vai al tuo computer connesso al tuo account e nella ricerca di Google digita: “trova il mio telefono“.

Ti apparirà una finestra simile all’immagine seguente.

Cerca il mio telefono

La schermata che ti appare appena fatta la ricerca: “cerca il mio telefono”.

Per ragioni di sicurezza ti verrà richiesto di effettuare di nuovo l’accesso al tuo account Google.

La richiesta di accesso.

La richiesta di accesso.

Fatto ciò, ti apparirà questa schermata.

Hai trovato il tuo telefono.

Hai trovato il tuo telefono!

Ti viene indicato il livello di carica della batteria e l’intensità del segnale che raggiunge il cellulare. Se c’è carica ed il segnale è sufficiente potrai fare quattro cose:

  • Se sul telefono è attiva la localizzazione (il GPS) ti verrà indicata immediatamente la posizione del tuo telefono sulla mappa (come vedi nell’immagine).
  • L’opzione “Riproduci audio
  • L’opzione “Blocca
  • L’opzione “Resetta

Cosa significano

Nel primo caso avrai l’indicazione abbastanza precisa di dove si trova il tuo cellulare potrai così localizzarlo fisicamente.

Se sul telefono non è attivo il GPS, per rintracciarlo potrai attivare la seconda opzione. Cliccando su “Riproduci audio” il tuo telefono inizierà a squillare e lo farà per cinque minuti di seguito, anche se lo avevi messo in modalità silenziosa.

Questo dettaglio della modalità silenziosa è fondamentale. È ovvio che se non fosse stato in modalità silenziosa avresti potuto chiamarlo con un qualsiasi altro cellulare e tutti questi problemi non ci sarebbero stati.

Il mio per esempio era proprio in questa modalità, il che aveva complicato la ricerca!

Il tuo cellulare inizierà a squillare ed avrai ben cinque minuti per ritrovarlo.

Io per esempio l’ho ritrovato a pochi centimetri da dove ero passato poco prima con il trattore cingolato. Se avessi deviato di poco, anche la funzione di Google sarebbe stata del tutto inutile… ma qui entriamo nell’ambito della fortuna!

A questo punto avresti già dovuto ritrovarlo.

In caso di furto

Le ultime due opzioni “Blocca” e “Resetta” ti saranno utili nel caso che il tuo cellulare ti sia stato in qualche modo sottratto.

Se hai capito che il cellulare è nelle mani di qualcun’altro e non vuoi che possa utilizzarlo, puoi bloccare il cellulare e resettare tutta la sua memoria cosi da renderlo inutilizzabile e fare in modo che sia impossibile navigare nei tuoi dati (foto, indirizzi, contatti).

Purtroppo in questo caso tutti i tuoi dati presenti sul cellulare verranno cancellati definitivamente ed anche in caso di ritrovamento non potrai più riaverli.


Spero ti sia stato utile per poterti far ritrovare il tuo cellulare.

Se l’articolo ti è piaciuto condividi queste informazioni con altri.

In caso ti siano necessarie altre informazioni non esitare a scriverci nei commenti, cercheremo di esserti d’aiuto.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.